La Puglia delle 100 Masserie: Crispiano lancia un progetto di marketing territoriale

Nella Sala Consiliare del Comune di Crispiano, il Sindaco Luca Lopomo e il Consigliere Delegato al Turismo Monica Taurino hanno presentato il progetto di Destination Branding dedicato alla città di Crispiano e al territorio delle 100 Masserie che l’amministrazione ha promosso in vista di una ripresa del turismo post-Covid-19 nell’estate-autunno 2021.

E’ intervenuto anche Flavio Roberto Albano, già ricercatore di Marketing Territoriale ed ex docente per l’Università di Bari e della Basilicata, autore di numerose pubblicazioni scientifiche internazionali proprio sul territorio delle 100 Masserie, nonché autore di “Turismo & Management d’impresa” e “Global Startup”.

 

UNA CAMPAGNA SULLA RURALITA’

“L’obiettivo è ridisegnare la percezione della destinazione turistica delle 100 Masserie e di Crispiano nel panorama turistico pugliese, cercando di evidenziare i connotati distintivi di un territorio completamente vocato alla natura e all’autenticità rurale delle Masserie e del loro patrimonio culturale” ha spiegato il Sindaco Lopomo.

“Nella cultura consumistica post-moderna, all’indomani del Covid-19, i brand territoriali rivestono un ruolo ancora più importante nella costruzione delle identità assegnando personalità e affidabilità alle destinazioni in due distinte dimensioni: verso l’esterno del sistema, ovvero nei confronti dei fruitori del territorio e verso l’interno del sistema, ovvero nei confronti degli attori del territorio. Il modello comunicativo di una destinazione deve tenere conto di diversi fattori, tra i quali gli obiettivi da raggiungere, notorietà, immagine e motivazione tanto dei turisti appunto, quanto dei residenti, nell’ottica della costruzione di un destination branding forte e stabile. Gli obiettivi strategici di questo progetto hanno come punto fondamentale quello di iniziare ad allineare gli attori del territorio legandoli a strumenti e concetti comuni. Per questo un nuovo logo, una nuova comunicazione social e video sono i primi passi per la costruzione di una nuova Destinazione” ha precisato poi Albano.

Un percorso che inizia all’indomani di un momento particolarmente difficile per il turismo mondiale e che necessita di azioni che devono partire subito e stratificarsi secondo una strategia e una vision ben precisa

 IN RURAL WE TRUST: VALORE VERO

Al centro dell’attività di pianificazione sono stati posti i caratteri distintivi e peculiari, ovvero la presenza di un attrattore storico, culturale e architettonico forte, ovvero le Masserie, un territorio che ne conserva un patrimonio empio e differenziato ma soprattutto non patinato, ne risulta oggi ancora profondamente autentico e rappresentativo dell’originaria cultura rurale di questi luoghi.

Su questa base si è imperniato il Piano Editoriale, la narrazione che prende avvio in questi mesi, e che si evolverà, affrontando man mano tutti gli aspetti della cultura locale, evidenziandone le potenzialità nazionali ed internazionali, mettendo al centro i nuovi canali comunicativi social.