Vince il Barletta, il Martina condannato ai playoff

C’erano tutti gli ingredienti per una sana giornata di sport e divertimento, e in parte è stato così, se non fosse per qualche episodio spiacevole segnalato fuori dal campo. Un’auto di un tifoso del Martina è stata presa di mira da uno o più tifosi del Taranto che, dopo averne infranto tutti i vetri, l’hanno imbrattata con la scritta “Forza Taranto”.

In campo, invece, è stata una gara spettacolare, dominata dal Barletta nel primo tempo e in sostanziale equilibrio nel secondo, con un Martina passato in svantaggio per due volte, riuscendo sempre a riagguantare le sorti di un passivo che sarebbe potuto essere più pesante se Barletta fosse stato più preciso sotto porta.

Più in generale, la doppia sfida della finale di Coppa Puglia e dello spareggio di ieri, ha messo in evidenza tutto il valore dei biancorossi, che hanno dimostrato certamente di essere una squadra superiore in tutti i reparti. E non è solo una questione di valore dei singoli, perché ancora una volta Barletta ha dimostrato di essere più squadra, soprattutto quando Martina aveva ritrovato l’entusiasmo giusto dopo il gol di Fruci.


Al termine della gara è il presidente Piero Lacarbonara a metterci la faccia.

«Ci dobbiamo rialzare immediatamente, non possiamo fermarci perché comunque noi dobbiamo raggiungere quest’obiettivo, lo meritiamo per tutto quello che abbiamo fatto, da domani si pensa già alla partita con lo Ionica, perché sarà questa la squadra che andremo a incontrare. Non ci sarà più tempo per pensare a oggi, ma dobbiamo già guardare avanti».

o.cri.