Videoconferenza con i rappresentanti istituzionali e imprenditori dell’abbigliamento di Martina

Questa mattina si è svolta una riunione in videoconferenza promossa dall’Assessore allo Sviluppo Economico Bruno Maggi, a cui hanno partecipato i rappresentanti istituzionali del territorio, espressione del Governo nazionale e regionale.

Oltre al Sindaco Franco Ancona e all’Assessore Bruno Maggi hanno partecipato i deputati Ubaldo Pagano e Gianpaolo Cassese, il Consigliere Regionale Donato Pentassuglia e gli imprenditori di alcune delle principali aziende di abbigliamento di Martina Franca: Pino Lerario per l’azienda Tagliatore, Michele e Angelo Fumarola, con Massimo Gianfrate per il marchio Berwich, Daniele Del Genio per Rossorame, Mauro Gianfrate dell’azienda Hevò, Paolo Acquaviva per 0909 e Piero Tardia per l’omonima azienda.

I partecipanti si sono trovati concordi nel dedicare tutte le energie possibili del prossimo futuro a una forte azione di rilancio dell’economia.

Dal confronto è emerso che le imprese chiedono al sistema bancario di congelare gli effetti della crisi sulla capacità delle aziende di mantenere e ottenere credito, per poter rilanciare l’economia una volta terminata quest’emergenza.

Per questo, per resistere oggi, serve massima attenzione alle linee di credito e poter allungare al massimo le rateizzazioni dei mutui, congelando, fin dove possibile, il pagamento dei contributi e delle tasse dovute.

Pino Lerario, direttore creativo di Tagliatore ha principalmente sottolineato “Quanto sia fondamentale, ora, agire sulla tassazione alle imprese, ritenendo poco utile rinvii o proroghe di pochi giorni.”

Daniele Del Genio, per Rossorame, ha posto l’accento sul valore dell’innovazione, in particolare della digitalizzazione, ancora di più in questo momento: “Per dare vita a nuove piattaforme web e a un nuovo modello di filiera distributiva, capace di premiare chi produce manifattura italiana, con maestranze che producano sul territorio.”

Sulla stessa lunghezza d’onda Piero Tardia e Mauro Gianfrate che hanno evidenziato come ciascuno di noi, stia combattendo la stessa battaglia, perché non si è fermato un unico settore ma l’intera filiera produttiva, mentre Paolo Acquaviva (0909) ha sottolineato come le aziende abbiano bisogno di programmare la propria attività : “Per questo, devono essere informate appena possibile dei provvedimenti che le Istituzioni locali, nazionali ed europee hanno intenzione di intraprendere.”

Massimo Gianfrate, brand Manager di Berwich, ha dichiarato con chiarezza che “La vera fisioterapia per ripartire sarà costituita dalle imprese.

Per questo rivolgiamo un appello a chi deve gestire la cassa integrazione, per far arrivare i pagamenti in modo puntuale.”

Gli onorevoli Ubaldo Pagano e Gianpaolo Cassese hanno sottolineato come il decreto legge, pubblicato nei giorni scorsi, sia solo il primo di una serie di provvedimenti strutturali ed economici. Hanno invitato gli imprenditori ad utilizzare il fondo di garanzia e ribadito che l’attenzione del Governo e del Parlamento, nei prossimi provvedimenti sarà rivolta agli indennizzi ai ristoratori e alle industrie.

E’ stato annunciato, infatti, che nel mese di aprile, sarà varato un decreto legge ad hoc interamente dedicato al rilancio dell’Italia, che dovrebbe intitolarsi proprio “Rilancio Italia”.

E’ possibile, poi, che il Governo italiano proponga alla Comunità Internazionale la modifica degli accordi di Basilea, proprio per venire incontro alle aspettative del settore produttivo.

L’Onorevole Ubaldo Pagano ha chiarito che le varie scadenze, per il momento, sono state solo posticipate, unicamente per capire meglio nei prossimi mesi, quali e quante misure di ristoro bisognerà adottare, non essendo certi, ad oggi, i tempi di uscita dall’emergenza.

Il Consigliere regionale Donato Pentassuglia, è impegnato con la Regione Puglia nella rimodulazione dei fondi sull’internazionalizzazione, bando che sarebbe stato presentato alle nostre imprese lo scorso 11 marzo; inoltre è concentrato sulle azioni che può compiere la Regione in ordine ai mutui, fidi, rateizzazioni e azioni similari sottolineando, tra l’altro, come sia importante che gli Istituti di credito operino con azioni collegiali e non singolarmente.

Ha rivolto, poi, un appello ai deputati presenti alla video conferenza per chiedere il massimo potenziamento possibile della Protezione Civile Nazionale e dell’Istituto Superiore di Sanità.

L’Assessore comunale allo Sviluppo Economico Bruno Maggi, molto soddisfatto della riunione in video conferenza, si impegnerà a produrre un documento con le proposte avanzate dai rappresentanti dell’industria tessile, da mettere a disposizione delle Istituzioni :”Con questo incontro, siamo già pronti per guardare al domani, noi martinesi sappiamo rimboccarci le maniche e, quindi, sono certo che ci riprenderemo con ancora più slancio da questa emergenza: guarderemo a domani con la visione più strategica possibile.”

Per il Sindaco Franco Ancona “Gli spunti presi questa mattina sono stati tutti di reale interesse. Sono e saranno utili ai rappresentanti politico istituzionali, che hanno potuto apprendere, dalla viva voce di eccellenze del made in Italy, le difficoltà concrete che il settore è chiamato ad affrontare ed a superare.

Spero che siano stati utili agli stessi imprenditori, che sono stati informati, nel dettaglio riguardo l’azione politica che il Governo, il Parlamento e la Regione Puglia metterà in pratica.

L’Italia e Martina Franca ripartiranno solamente se saranno capaci di ricreare lo spirito, l’ingegno e la caparbietà tipica delle nostre imprese locali.

Come Comune di Martina Franca, di concerto con gli uffici, stiamo analizzando il bilancio di cassa, per dilazionare quanto più possibile i pagamenti richiesti al contribuente. Ovviamente faremo tutto ciò che sarà possibile, senza mettere a rischio l’erogazione dei servizi essenziali, come quello della raccolta dei rifiuti, o il pagamento degli stipendi.

La stessa azione messa in campo questa mattina sarà presto replicata anche con i rappresentanti del sistema agricolo, iniziando, con i produttori del latte degli allevamenti medio piccoli.”

Si informa, infine, che nei giorni scorsi è stato concordato con il Magnifico Rettore dell’Università del Salento prof. Fabio Pollice, di elaborare un piano di studio e azione dedicato alla gestione economica del nostro territorio, a seguito degli ultimi accadimenti mondiali.

Lo studio e il piano di azione rientrano nell’ambito degli Stati Generali dell’Economia, attivati dal Comune di Martina Franca.