Sequestro alimenti in un bar in sala giochi a Martina. In corso anche verifiche sulla licenza

A Martina Franca, una nuova operazione del personale ASL e Guardia di Finanza: in un angolo bar all’interno di una sala scommesse venivano serviti snack scaduti o privi di etichettatura. Presenti anche cibi in cattivo stato di conservazione. Disposti il sequestro e la distruzione degli alimenti. In fase di verifica le autorizzazioni.


A seguito di una verifica eseguita da personale della Guardia di Finanza Nucleo Operativo Compagnia di Martina Franca e da quello del Dipartimento di Prevenzione – SIAN dell’ASL Taranto, è stato contestato al titolare di una sala scommesse la presenza di un angolo bar nel quale erano presenti snack scaduti o non etichettati e altri cibi conservati in un cattivo stato. I militari, coadiuvati dal personale ASL del Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, hanno appurato le violazioni e disposto l’immediato sequestro e distruzione della merce, pronta per essere servita in una attività commerciale di Martina Franca.

A una prima verifica, la sala scommesse risulterebbe, da circa un anno, priva anche della licenza per l’esercizio dell’attività di bar con somministrazione di alimenti e bevande. I militari non hanno però contestato al titolare questa violazione poiché sono in corso ulteriori verifiche e approfondimenti con il competente ufficio comunale.