“Sciot e Vnot”, oltre 250 iscritti e quasi 2 mila euro da devolvere in beneficenza

Oltre 250 iscritti all’evento con un totale incassato da devolvere in beneficenza di quasi 2.000 euro. Sono i numeri di una singolare edizione della “Sciot e Vnot”, una delle corse podistiche più importanti della Puglia che quest’anno si è svolta in virtual edition. Una formula molto originale, quella pensata dagli organizzatori, che ha consentito lo svolgimento della manifestazione nonostante l’emergenza sanitaria in corso, senza rinunciare a questo straordinario appuntamento, diventato una delle gare podistiche più partecipate d’Italia.

La manifestazione di quest’anno ha inteso unire tutti i grandi cuori dei podisti e sostenere la Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro, con un contributo per sostenere la forza e l’entusiasmo dei ricercatori.

Soddisfatto il commento del presidente Francesco Cervellera che, assieme a tutti gli organizzatori della Martina Franca Running Asd, associazione affiliata FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), possono contare ormai quasi 100 tesserati e un crescente successo legato proprio all’iniziativa della “Sciot e Vnot”.