Ritorna il progetto “Feel at home” per sostenere il turismo

Palazzo ducale - Foto Piero Abbracciavento‎

È stata presentata ieri mattina a Palazzo ducale l’innovativa app “Feel at home”, nata con l’obiettivo di soddisfare il desiderio di interazione che i turisti hanno verso i luoghi che visitano per produrre occasioni di esperienze uniche di partecipazione e promuovere lo sviluppo locale generando ampie ricadute di benessere sul territorio.

Il sistema è stato concepito e sviluppato in Puglia, che consente di mettere in contatto i visitatori con i residenti che propongono esperienze gratuite e personalizzate in base a interessi, attitudini e desideri personali.

Frutto della collaborazione tra Sud Sistemi, società di Bari specializzata in soluzioni software per l’innovazione dei processi, eMinds, società di Bisceglie che si occupa di complessi algoritmi software per la distribuzione del prodotto turistico nell’ambito del mercato dei viaggi, e il Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Bari, “Feel at home” offre  la possibilità di creare una connessione vera e di fare una esperienza di incontro fra i residenti e gli ospiti che visitano l’area di Martina Franca per sostenere l’attrattività turistica del territorio.

Ma come vivere la propria vacanza con gli occhi di un locale? Come fare per poter immergersi nelle tradizioni e nella cultura di quella località per esplorare e scoprire bellezze nascoste che solo chi le vive ogni giorno può conoscere? In altre parole, il bisogno è chiaro: cogliere lo spirito del posto e portare a casa un ricordo indelebile e unico.

È in questo contesto che hanno preso vita le pratiche del cosiddetto turismo partecipativo, basate sulla valorizzazione dell’interazione e delle relazioni sociali, su cui l’app “Feel at home” fonda la sua chiave di innovazione sociale, con il supporto, tra le altre, anche dell’associazione Learning Cities che annovera, tra i suoi soci, esperti di approcci partecipativi. Il sistema “Feel at home” propone al turista/visitatore di affidarsi ai consigli dei residenti per avventurarsi in percorsi personalizzati e alternativi, per vivere la cultura locale, facendo anche amicizie inaspettate.