Oggi è partita la distribuzione dei buoni spesa

tramite i volontari delle Associazioni di Protezione Civile attivate dal Centro Operativo Comunale. Consegnati 198 voucher a 33 famiglie.

“All’interno del COC abbiamo ritenuto che la consegna a domicilio sia la soluzione migliore per far avere ai nostri concittadini che ne hanno bisogno i buoni spesa. In brevissimo tempo abbiamo reperito risorse e, grazie al personale della struttura dei Servizi Sociali che ringrazio, abbiamo messo in campo tutte le procedure utili a dare risposte concrete al disagio arrecato da questa emergenza”  – dichiara il Sindaco, Franco Ancona

Ad oggi sono giunte 455 richieste e 26 esercizi commerciali si sono convenzionati con il Comune. Si ricorda che è possibile richiedere i buoni entro il 10 aprile 2020 attraverso una procedura interamente telematica o stampando la modulistica e inviandola via pec o consegnandola a mano all’ufficio protocollo del Comune. In via straordinaria ed eccezionale, coloro che fossero impossibilitati a trasmettere la domanda tramite il sito, tramite posta elettronica o allo sportello fisico, possono chiamare il numero 0804119830 del COC e chiedere di far ritirare l’istanza, già compilata e completa della documentazione prevista, a domicilio dai volontari.

In data odierna è stato, inoltre, pubblicato l’avviso pubblico per il “Servizio dedicato di raccolta rifiuti domestici per i cittadini affetti da Covid-19 e in quarantena obbligatoria”. Per le abitazioni in cui sono presenti cittadini contagiati, infatti, la raccolta differenziata è interrotta e tutti i rifiuti domestici prodotti dal soggetto positivo e dal suo nucleo familiare, sono considerati indifferenziati e saranno gestiti mediante “servizio dedicato”. I soggetti affetti da Covid-19 e in quarantena obbligatoria potranno richiedere l’attivazione del servizio per mezzo e-mail (protezionecivilemartina@gmail.com) oppure chiamando il COC  al numero 080 4119830 (attivo dalle ore 09.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00). Per le abitazioni in cui non sono presenti  soggetti positivi o in quarantena obbligatoria, la raccolta differenziata non è interrotta e la gestione dei rifiuti non prevede cambiamenti, con la raccomandazione di gettare nell’indifferenziata anche eventuali mascherine, guanti e, in caso di raffreddore i fazzolettini.

A partire dalle ore 5.00 del 7 aprile saranno sanificate le strade del centro urbano.