Marraffa: “Se necessario, siamo pronti a fare le barricate”

Michele Marraffa

Di seguito un comunicato stampa diffuso dalla Federazione Forza Italia IdeaLista:

L’ospedale di Martina Franca non può accogliere i pazienti Covid. La Regione faccia immediatamente marcia indietro: più che una decisione, questa è un’imposizione bella e buona. Il presidente Emiliano ha avuto tutto il tempo per potenziare il “Moscati” di Taranto e l’ospedale di Mottola. Prevenire è meglio che curare, ma evidentemente nei mesi scorsi qualcuno era distratto dalla campagna elettorale e oggi che la pandemia morde spuntano fuori soluzioni emergenziali che potrebbero avere conseguenze negative. È questo, dunque, il “regalino” ai cittadini martinesi per la vittoria elettorale?». Ad affermarlo è Michele Marraffa, esponente di Forza Italia e della civica Idealista.

«I dati segnalano una rapida diffusione del contagio. Occorrono strategie chiare e un piano organico che preveda un effettivo rafforzamento della sanità locale: l’assessore regionale Donato Pentassuglia sa bene cosa serve all’ospedale di Martina Franca; conosce perfettamente la situazione ed è consapevole dell’esistenza di strutture alberghiere inutilizzate che potrebbero ospitare gli ammalati Covid non gravi», prosegue Marraffa.

Forza Italia e Idealista, che «si sono sempre battute affinché l’ospedale di Martina Franca fosse potenziato, contestano questa presa di posizione e sono pronte, se necessario, a fare le barricate- afferma Marraffa-. Decisioni come quelle che riguardano il nosocomio locale sono il frutto delle spaventose sottovalutazioni di due mesi fa e della disorganizzazione. Evidenti limiti di natura strutturale impediscono al Presidio della Valle d’Itria di ospitare i malati che lottano contro il Coronavirus. La mancanza di accessi separati e la presenza di un cantiere nel perimetro della struttura annunciano i rischi di una scelta scriteriata e pericolosa».