Emergenza coronavirus, commercio fermo. Il presidente Confcommercio Massa scrive al sindaco Ancona

Roberto Massa - Foto: Valle d'Itria News

“Le attività di ogni categoria sono in uno stato di grandissima difficoltà a causa del protrarsi delle misure restrittive in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”. È quanto si legge in una missiva inviata dal presidente di Confcommercio Martina Franca, Roberto Massa, al sindaco Franco Ancona.

È realmente drammatica la situazione del commercio e dei pubblici esercizi; irrimediabilmente compromessa la stagione lavorativa delle strutture ricettive di ogni categoria  presenti sul nostro territorio.

Nei giorni scorsi il Presidente Provinciale di Confcommercio Taranto, Leonardo Giangrande, in una nota inviata al Prefetto, nell’evidenziare la situazione drammatica dell’area provinciale, ha chiesto di convocare i Sindaci dei comuni del territorio provinciale per mettere a punto -assieme alle rappresentanze di categoria- percorsi di aiuto alle imprese, in quanto è chiaro che al momento della riapertura, non ancora definita,  si troveranno nell’impossibilità di far fronte ai costi di gestione delle attività, del personale, oltre a ulteriori costi non preventivati da sostenere per ottemperare alle normative previste circa il “distanziamento sociale.”

Pertanto, in virtù di quanto sopra esposto, rappresentiamo alla S.V. la necessità di un improcrastinabile e urgente incontro con l’Amministrazione Comunale da Lei presieduta, al fine di studiare e adottare provvedimenti straordinari per le imprese che rappresentano l’insostituibile motore economico del territorio.

Confidiamo in un Suo celere riscontro e con l’occasione Le porgiamo i nostri più cordiali saluti.