Elio Greco ricorda con commozione l’amico di una vita: il pittore barese Beppe Labianca

Elio Greco con Beppe Labianca

Elio Michele Greco Presidente della Fondazione Nuove Proposte Culturali, ricorda con grande commozione l’amico di una vita, prezioso collaboratore, il pittore barese Beppe Labianca. E’ stato una colonna portante della Fondazione, con lui, il 2 dicembre 1970 la Fondazione ha iniziato le sue attività con la presentazione del volume “Eravamo tutti Balilla” di Vito Maurogiovanni e le sue opere pittoriche.

A questo evento sono seguite numerose iniziative non solo in terra di Puglia, fra cui il Festival di Spoleto e Tunisi. L’amicizia era anche frequentazione famigliare, a Sofia, importante baluardo nella sua vita, va il nostro caro e affettuoso pensiero. Beppe Labianca già docente presso il liceo artistico di Bari, dal 1975 ha diretto il Centro Culturale “Officine Nuove”, in quegli anni ritrovo degli artisti non solo pugliesi. Numerose le sue mostre fino ad arrivare in Australia, Monaco, Pechino, Grecia. Nel 2011 espone presso la Biennale di Venezia. A strapparlo a noi, alla sua famiglia, alla cultura italiana e non solo è stato il Covid. La presenza e l’insegnamento di Beppe faranno parte fondamentale nei progetti futuri di Nuove Proposte. Tutta la Fondazione Nuove Proposte si stringe attorno alla famiglia, la moglie Sofia e i cari figli.