Covid, Conserva: “Sistema sanitario al collasso, preoccupa la ‘variante Taranto’”

Giacomo Conserva

“L’analisi elaborata da YouTrend sullo stato della campagna vaccinale è la conferma della gestione fallimentare dell’emergenza sanitaria da parte del duo “Emiliano-Lopalco”. La Puglia, purtroppo, è fanalino di coda, posizionandosi in fondo alla classifica nazionale per dosi somministrate. Si procede a rilento e soprattutto regna la totale disorganizzazione nel nostro sistema sanitario, oramai al collasso”. E’ la denuncia del consigliere regionale della Lega, Giacomo Conserva, componente della III Commissione regionale Sanità.

“La campagna vaccinale – aggiunge Conserva – va avanti a macchia di leopardo. Carenza di personale, terapie intensive sature, posti letto solo sulla carta e per finire, dopo aver annunciato l’accordo firmato tra la Regione Puglia e i medici di medicina generale per avviare la vaccinazioni domiciliari per gli over 80 e pazienti fragili, i medici di base non ricevono dosi, mancano informazioni pratiche e soprattutto non sono messi nelle condizioni di lavorare agevolmente per le somministrazioni, così come hanno segnalato nei giorni scorsi i rappresentanti sindacali dei medici italiani. C’è una sola soluzione a tutto questo: commissariare la gestione e l’organizzazione dell’emergenza Covid in Puglia”.

“A preoccupare, inoltre, è la ‘variante Taranto’ a causa delle inefficienze del sistema sanitario ionico. La nostra, stando agli ultimi dati, è una delle province più colpite dal Covid in Italia. La gestione organizzativa in un anno di pandemia è peggiorata, la situazione sembra essere ampiamente fuori controllo su tutti i fronti. Basti pensare alle numerose denunce presentate presso la Procura di Taranto da parte dei parenti delle vittime del Covid-19” ha concluso il consigliere regionale Conserva.