Blitz dei carabinieri tra Ostuni e Ceglie: la banda aveva progettato anche l’assalto a una banca di Martina

Blitz dei carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni tra Ostuni e Ceglie Messapica. Eseguite misure cautelari, emesse dal Gip del tribunale di Brindisi, nei confronti di otto persone, ritenute responsabili di associazione per delinquere, rapina, detenzione illegale di armi e ricettazione. Tutti gli arrestati sono di Ostuni, tranne uno di Ceglie Messapica.

In tutto, le persone indagate per le attività del gruppo sono undici, tre a piede libero. L’operazione è stata condotta dai militari della compagnia di San Vito dei Normanni che avevano avviato le indagini partendo dalle piste di tre rapine avvenute nel territorio di competenza.

Nella lista delle rapine programmate dai malviventi – dicono gli investigatori –  c’era anche l’Istituto di Credito Cooperativo di Martina Franca.

L’operazione è stata decisa dal magistrato inquirente d’intesa con il gip e gli investigatori dell’Arma, all’evidenza della pericolosità del gruppo, e dei colpi programmati dalla banda, intenzioni provate dai sopralluoghi e dalle consultazioni operative tra gli indagati, attività puntualmente monitorate dai carabinieri.