Al Da Vinci di Martina una lezione dell’Ing. Nicola Veccaro agli studenti dell’indirizzo Trasporti e Logistica

Gli studenti della Classe 5^P dell’I.I.S.S. Leonardo Da Vinci di Martina Franca (TA), Indirizzo Trasporti e Logistica, unitamente ai docenti della disciplina “Meccanica e Macchine”, proff. Vitantonio Coriolano e Fabio Losavio, hanno partecipato alla Lectio Magistralis, in presenza, nel pieno rispetto delle norme anti-covid19, tenuta dall’Ing. Nicola Veccaro, titolare della S.&C. Automotive S.r.l. di Martina Franca (TA), relatore esperto del Settore dell’Automotive Italiana.

E’ noto che il sistema dei trasporti delle persone e delle merci su gomma, in questi ultimi anni sta vivendo una profonda e rapida evoluzione dal punto di vista logistico e dal punto di vista tecnico. Stiamo vivendo una rapida evoluzione verso minori consumi di energia, verso un minore impatto ambientale, ovvero verso una drastica riduzione delle emissioni inquinanti allo scarico dei motori a trazione. Per questa motivazione, il punto di forza del Plesso Tecnologico dell’Istituto Da Vinci, è la formazione continua degli studenti e l’aggiornamento delle competenze su base multidisciplinare, unita ad una preparazione specialistica di ruolo ed integrata con tecniche operative, atta ad accompagnare gli studenti nel mondo del lavoro.

Il seminario conclusivo fa parte di una kermesse di incontri annuali, che i docenti di Meccanica e Macchine, dell’Indirizzo Trasporti e Logistica, organizzano nell’ambito di un percorso più ampio che abbraccia la meccatronica dell’automotive.

L’Istituto “L. da Vinci” di Martina Franca, dispone di un laboratorio di Meccanica e Meccatronica, progettato in collaborazione con la S.&C. Automotive S.r.l. dell’ing. Nicola Veccaro, che rappresenta il luogo in cui gli studenti concorrono ad una formazione integrata tra competenze ed esperienze.

Lo scopo del seminario conclusivo di fine anno, è stato quello di validare il percorso formativo completo sulle tecniche e le procedure di montaggio e smontaggio dei componenti meccanici, nonché quello della verifica della diagnosi computerizzata su due autovetture moderne, di cui una bi-fuel alimentata a metano-benzina e una alimentata a gasolio.

La lezione si è svolta con una parte introduttiva sui sistemi di gestione elettronica di veicoli in esame e sugli strumenti di diagnosi professionali impieganti nelle reti assistenziali ex-FCA ed IVECO.

Il relatore ha coadiuvato i ragazzi ad eseguire dal vero la diagnosi computerizzata alle autovetture, mettendo a disposizione tutta la strumentazione necessaria per le prove. Gli allievi hanno avuto modo di conoscere ed utilizzare gli strumenti di diagnosi: Wi-Tech (rete FCA) e EASY (rete IVECO) ai quali è stato abbinato anche lo strumento elettronico OSCILLOSCOPIO digitale dedicato al settore dell’automotive.  Attraverso il collegamento del computer di diagnosi e la presa di diagnosi a bordo veicolo “EOBD”, gli alunni sono stati in grado di riconoscere il sistema elettronico delle principali centraline veicolari e quindi dialogare con esse.

In particolare gli alunni hanno potuto indagare sullo stato di difettosità o di corretto funzionamento dei sistemi di gestione elettronica (centraline: motore; sistema frenante; stabilità dinamica; airbag; quadro strumenti; clima; radio-navigatore-telefono).

Con veicolo attivo, motore in moto e strumento di diagnosi in lettura parametri funzionali della centralina motore, sono stati eseguiti dei test prova di funzionamento del motore per mettere in evidenza i valori e le caratteristiche di funzionamento dei componenti di meccatronica del motore stesso. Durante la prova gli alunni hanno potuto visionare i parametri dei seguenti sistemi motore:

rotazione volano, impianto di iniezione combustibile, impianto di sovralimentazione aria motore, impianto di raffreddamento, impianto di lubrificazione, impianto di scarico e trattamento dei gas di scarico.