Calcio. Martina, l’anno nuovo regala il primo successo esterno – Lo Stradone

Calcio. Martina, l’anno nuovo regala il primo successo esterno

Missione compiuta. Il Martina di Ciraci sfata finalmente il tabù delle zero vittorie esterne. Lo fa nella prima gara del nuovo anno (aspetto scaramantico da non trascurare) e lo fa con la mentalità giusta, quella da grande squadra che deve vincere ovunque e con chiunque, anche a costo di non apparire troppo bella. Così è stato. A farne le spese, il Mottola allenato dal martinese Gidiuli che ha preferito far partire dalla panchina Rucco e Marzano, i due ex di turno. A sbloccare il risultato a favorire dei biancazzurri è stato, però, un altro ex, l’under Digiuseppe che fino ad un mese giocava proprio con il Mottola e che, con il Mottola, aveva messo a segno al Martina, due gol in Coppa Puglia. Questa volta Digiuseppe si è fatto perdonare dai tifosi martinesi e forse un po’ rimpiangere dai mottolesi. Il gol del vantaggio l’ha messo a segno al 43’ del primo tempo quando, sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Di Bari contrato dalla barriera, è stato lesto a scoccare un destro preciso che si è insaccato nell’angolino basso alla sinistra di Gemmati. In precedenza era stata del Mottola la più nitida occasione da gol con Nazaro che, da pochi passi, non era riuscito a ribadire in rete una corta respinta di Muscato quasi a porta vuota. Il gol della sicurezza per i martinesi è arrivato al 9’ della ripresa e porta la firma dello specialista Di Bari abile dai 25 metri a spedire la palla nel sacco con una punizione magistrale. Sicuramente fuori luogo l’espulsione comminata dall’arbitro Politi di Lecce a Diguseppe, che si è visto sventolare il secondo giallo per una presunta simulazione in area di rigore, quando invece l’intervento falloso del difensore mottolese è apparso netto. Il Martina ottiene comunque una vittoria meritata e dimostra di aver acquisito la giusta dose di cinismo richiesta dal mister Ciraci, indispensabile per incamerare i tre punti. Bene anche il Mottola che sembra avere tutte le carte in regola per centrare una salvezza tranquilla. L’anno è iniziato nel migliore dei modi per i biancazzurri, il tabù da trasferta è stato sfatato, non resta che continuare su questa strada per raggiungere il prima possibile la vetta della classifica.