Vinitaly, la Puglia celebra i sessant’anni di Politica agricola comune

Dalla “caccia ai sentori” dei vini di Puglia ai focus su Nero di Troia e Primitivo. Dalle degustazioni dedicate ai rosati al progetto “adotta una vite”. Sono alcune iniziative promosse dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia nell’ambito della edizione 2017 di Vinitaly, in programma a Verona dal 9 al 12 aprile.
Sabato 8 aprile alle 16, nel palazzo della Gran Guardia, aprirà simbolicamente il Vinitaly un grande evento sui sessant’anni di Politica agricola comune.

Nella giornata inaugurale di Vinitaly, domenica 9 aprile, la sala convegni ospiterà, dalle 11, “A prova di naso” Caccia ai sentori dei vini di Puglia, a cura del Movimento Turismo del Vino Puglia; l’incontro “Il Primitivo: dal respiro dello Ionio all’eleganza delle colline delle Murge”. A seguire la presentazione del primo Master Miglior Sommelier del Primitivo e Focus tasting group con i vini Primitivo di Manduria Doc e Primitivo di Gioia del Colle Doc (promosso dall’Associazione italiana sommelier Puglia e Consorzi di tutela del Doc). In calendario, inoltre, il laboratorio Colori, profumi e sapori di vino, promosso dall’Associazione e Donne del Vino Puglia. Subito dopo, Buyer Vinitaly International incontra Roséxpo, a cura di Degusto Salento, Rosati d’annata con Giovanni Resta, a cura di Puglia Expò e Associazione Donne del Vino Puglia e la masterclass “Vitigno Puglia 2017” wine tasting di otto grandi vini da Susumaniello, a cura della Fondazione italiana sommelier Puglia.