Urbanistica, il Consiglio approva due importanti provvedimenti

Il Consiglio comunale, nella seduta del 27 novembre 2018, ha approvato  due provvedimenti in campo urbanistico: lo Schema di Convenzione Urbanistica e una delibera relativa alla deroga sulle distanze dai confini.

Il primo è un atto che disciplina i rapporti tra il Comune ed il richiedente del permesso di costruire per la realizzazione di alcune ulteriori trasformazioni quali interventi edilizi nelle zone C di completamento e in altre aree ricadenti in zone di espansione. La convenzione ha il compito di specificare gli obblighi che il soggetto attuatore si assume per quanto concerne gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria e la cessione e monetizzazione delle aree.

Il secondo provvedimento, relativamente al Piano Casa, consentirà di realizzare di nuovi manufatti grazie al bonus volumetrico in aderenza ai fabbricati confinanti laddove il fabbricato sia sul confine derogando le distanze sui confini del PRG. Nelle Zone L (Zona Industriale) fuori dal centro abitato non sarà possibile la riconversione dei fabbricati industriali in fabbricati residenziali ammettendo, invece, la deroga all’altezza per l’utilizzo produttivo di dette strutture.

“Si tratta di due provvedimenti strategici per l’urbanistica cittadina: la convenzione introduce maggiore chiarezza ed elementi di certezza fra la Pubblica Amministrazione e i cittadini le cui necessità potranno essere soddisfatte  in modalità semplificata tramite la stipula di apposito atto; il secondo atto, invece, incentiva l’uso del patrimonio esistente limitando l’ulteriore consumo di suolo”, ha dichiarato il sindaco con delega all’Urbanistica, Franco Ancona.