“Tutti insieme… si può”, a metà percorso il progetto di inclusione sociale attraverso lo sport

Arriva a metà percorso il progetto “Tutti insieme… si può”. Dopo sei mesi di attività, infatti, prosegue l’attività sportiva legata al tennistavolo, grazie ai tecnici qualificati della società “TT Olimpia Martina”.

Ben 100 ragazzi, di età compresa tra i 6 e i 14 anni e selezionati dagli istituti scolastici cittadini, dalle associazioni partner del progetto e dall’assessorato ai sevizi sociali, stanno vivendo in tre palestre diverse una bella occasione di incontro e di integrazione, praticando uno sport sano e vivendo anche un momento formativo importante per la loro età.

Tutto è stato possibile grazie all’azione sinergica portata avanti con i diversi dirigenti scolastici coinvolti, che hanno selezionato e indirizzato in maniera razionale e proficua i diversi ragazzi da avviare a questa attività di sport e integrazione.

“Vorrei proprio partire da qui – ha evidenziato il presidente del TT Olimpia Martina, Giuseppe Serio – dalla perfetta selezione effettuata dalle scuole, capace di considerare il bisogno e la motivazione, in linea con la mission progettuale. Ne approfitto per dire che siamo aperti anche a ulteriori inserimenti di ragazzi con l’avvio del nuovo anno scolastico.  A metà percorso siamo pienamente soddisfatti, non solo in termini numerici, ma anche di partecipazione. I ragazzi si allenano con regolarità e il merito va dato anche ai tecnici qualificati e agli sparring dell’Olimpia Martina, capaci di trasfondere con passione gli insegnamenti ai giovani atleti”.

E non è un caso che alcuni di questi piccoli pongisti hanno addirittura esordito nei campionati a squadra e nei tornei regionali della federazione tennistavolo. L’attività proseguirà regolarmente anche d’estate.