Riforme locali in ambito energetico e ambientale. Leggieri: “Il Comune si faccia trovare pronto”

Il ministero dell’Ambiente ha prorogato fino al 30 aprile il termine per la presentazione delle domande di ammissione al fondo per la progettazione di interventi di bonifica mediante rimozione e smaltimento dell’amianto e dei manufatti in cemento-amianto su edifici e strutture pubbliche. L’ex consigliere comunale Aldo Leggieri ha presentato un’istanza al Commissario come libero cittadino.

Sono previsti 5,5 milioni su scala nazionale per la progettazione e il Comune di Martina Franca può presentare, nei termini stabiliti, una sola richiesta di finanziamento pari a 15 mila euro nel rispetto della normativa ambientale, edilizia e sicurezza dei luoghi di lavoro.

“È importante che gli uffici si adoperino per la presentazione della domanda – dice Aldo Leggieri – è indubbio che con la prossima amministrazione insediata nei suoi organismi rappresentativi istituzionali si dovrà intervenire per l’attuazione di alcune “riforme” locali, necessarie, in ambito ambientale ed energetico”.