Patto locale per la lettura: la Giunta ha adottato la delibera

La Giunta municipale ha adottato la delibera “Martina Franca, Città che legge 2018/2019. Patto locale per la lettura”. La proposta dell’Assessore alle Attività Culturali, Antonio Scialpi mira a dare vita a un tavolo permanente per la lettura dopo l’attribuzione del Ministero dei Beni Culturali del titolo “Martina città che legge”. Il fine è quello di riunire tutti gli stakeholders  impegnandoli nella progettazione e nella realizzazione di iniziative di promozione della lettura nella città. L’Amministrazione comunale intende proporre la sottoscrizione del Patto locale per la lettura alle Istituzioni scolastiche e culturali, alle Associazioni, alle Biblioteche, alle librerie per calendarizzare e monitorare le diverse iniziative progettuali al fine di una efficace e pervasiva promozione della lettura.

Il Patto punta a includere la promozione del libro e della lettura tra le attività ordinariamente svolte; ricercare sostegni, anche economici, ai limiti delle risorse disponibili, per la promozione della lettura a favore dei cittadini con particolare riferimento alle fasce prescolari e alle fasce socialmente svantaggiate; potenziare la promozione della lettura nell’età prescolare (0/ 6 anni), presso le istituzioni educative; favorire la lettura anche attraverso la multimedialità  in simbiosi con forme culturali ed espressive quali il cinema, il teatro, la musica, la danza, la pittura e il fumetto; istituire punti di lettura nei quartieri periferici con attività di scambio di libri e la partecipazione attiva nelle associazioni e nelle librerie; promuovere la lettura nei centri di volontariato, assistenza agli anziani, organismi frequentati soprattutto  da persone della terza età o età libera.

Intanto, a seguito degli orari estivi degli uffici comunali, gli studenti ospitati nel pomeriggio nella Biblioteca comunale potranno recarsi presso i locali della caffetteria del MuBa, gentilmente concessi dalla Basilica di San Martino, in Piazza Stabile  dalle ore 17 alle ore 20 dove da martedì 7 agosto potranno svolgere attività di studio e ricerca.

“Dopo l’atto di Giunta, nelle prossime settimane si avvieranno i protocolli di intesa con tutti coloro che hanno sottoscritto il protocollo di intesa del progetto ‘Biblioteca di Comunità’ per il quale il Comune di Martina Franca ha ottenuto il finanziamento regionale e al quale si sta dando seguito attraverso le procedure di gara previste nel Bando. La città può diventare ancora di più una comunità rafforzando e migliorando i rapporti con le Associazioni culturali che tanto merito hanno per il titolo di ‘Martina città che legge”, ha dichiarato l’assessore Scialpi.