Cultura e arte: si è conclusa la settima edizione del Festival dell’Immagine

Domenica 12 febbraio con la premiazioni dei vincitori per ogni categoria si è conclusa la settima edizione del Festival dell’Immagine, manifestazione artistica promossa dall’associazione Riflessi d’arte in compartecipazione con il comune di Martina Franca.

Un’edizione che ha confermato la crescita di un festival ormai tra i più importanti del Sud-Italia: 302 opere esposte, 138 artisti provenienti da 53 città italiane e 170 opere in concorso. Cinque giorni che hanno visto migliaia di appassionati nelle sale del Centro Servizi di Piazza d’Angiò anche grazie ai tanti appuntamenti tra teatro, moda e cultura offerti dal #FDI2017, una partecipazione che si è riversata anche nell’urna del ‘Premio del pubblico’, uno dei nove riconoscimenti assegnati in finale, con oltre 3mila schede scrutinate.

Presente anche lo stilista Alviero Martini che ha presentato la sua autobiografia ‘Andare Lontano Viaggiando’ e ha premiato alcuni degli artisti durante la serata finale, Martini che ha regalato parole di stima verso Riflessi d’arte e verso il Festival: “Questa manifestazione è stata per me una sorpresa straordinaria. Appena arrivato sono rimasto sbalordito dalla qualità oltre che dalla quantità delle opere esposte e ci tengo a sottolineare come questa esposizione meriterebbe una diffusione non solo nazionale ma addirittura internazionale per i suoi contenuti e per la qualità organizzativa espressa da Riflessi d’arte. I miei complimenti più sinceri, vivi e sentiti a tutti gli artisti e a coloro che si sono impegnati nella realizzazione di questo bellissimo contenitore d’arte”.

Un lungo lavoro sottolineato dal presidente di Riflessi d’arte Vita D’Amico nei suoi ringraziamenti: “Il Festival nasconde dietro sé mesi e mesi di duro lavoro ed è basilare ringraziare tutti coloro che con stima e impegno hanno collaborato alla sua realizzazione: dagli sponsor agli istituti scolastici sino alle associazioni e a tutti coloro che dietro le quinte ci hanno aiutato. Un ringraziamento va, inoltre, alle nostre famiglie alle quali tutti noi abbiamo tolto del tempo per poter rendere completa e sempre più importante questa manifestazione. Tutti gli sforzi – sottolinea Vita D’Amico -, comunque, sono stati ricompensati dalla grande presenza di pubblico nei cinque giorni e dagli attestati di stima che ci spingono a continuare, perseverando in un impegno gravoso ma emozionante”.

Grande soddisfazione ma molti ostacoli da superare per continuare a migliorare un Festival sempre più importante, questo il sunto delle parole espresse dal direttore artistico Tonio Cantore: “Un lavoro immenso e tanti ostacoli da superare: questo è il Festival dal sette anni ormai. Il mio grazie va agli artisti senza i quali tutto questo non esisterebbe. La difficoltà sta nel dover crescere anno dopo anno ma in questa edizione abbiamo potuto constatare la presenza di splendidi lavori realizzati su un tema tutt’altro che semplice. Guardando al futuro ritengo opportuno lanciare un appello alle amministrazioni del nostro territorio: il Festival unisce ormai tutta Italia e vuole continuare a crescere ed emozionare. Creare queste occasioni di ‘bellezza’ – aggiunge Tonio Cantore – è complesso anche e soprattutto per la difficoltà nell’interagire con la pubblica amministrazione seppure centinaia di persone, grazie al Festival, abbiano potuto scoprire Martina Franca, le sue bellezze, le sue specialità e la sua ospitalità in un periodo come l’inverno nel quale latita la proposta turistica. Chiediamo solo di esserci vicini, limando alcuni spigoli dettati dalla burocrazia e premiando la buona volontà di chi come noi, senza ricevere nulla in cambio oltre a una grande gratificazione, lavora per portare la nostra città in giro per l’Italia portando artisti di tutta Italia nella nostra città”.

Il sipario cala sulla settima edizione ma il lavoro non termina. Sin dalle prossime settimane si riparte dal tema per il Festival 2018 ma anche dall’organizzazione di altre manifestazioni consolidate come ‘Vicoli degli Artisti’ e ‘Sinfonie Poetiche’.

I VINCITORI DEL FESTIVAL DELL’IMMAGINE 2017

Cat. Dipinti Professionisti – Opera 271 – Carmelinda Petraroli
Cat. Dipinti Amatori – Opera 166 – Anna Cinquino
Cat. Disegni – Opera 67 – Viktoryia Macrì
Cat. Sculture – Opera 97 – Donato Campagna
Cat. Fotografia – Opera 269 – Lucia Braccioforte
Premio della critica (Giornalisti) – Opera 82 – Dora Mansi
Premio Ass. Riflessi d’arte – Opera 191 – Francesco Lisi
Premio del pubblico – Opera 263 – Rosa Miali

Vincitore assoluto – Opera 67 (disegno) – Viktoryia Macrì (Paestum).