Martina Franca capitale italiana del Gospel con “The Gospel Show”

Il Sindaco di Martina Franca, Franco Ancona, gongola felice sul palco del Teatro Nuovo alla fine del concerto “The Gospel Show” e racconta al pubblico: «prima eravamo in platea con Franco Punzi e dicevamo: che bello vedere lavorare insieme in uno spettacolo tre eccellenze martinesi che, seppur in ambiti differenti, si sono fatte valere a livello nazionale!»

È stato un momento di legittimo orgoglio campanilistico nella cornice internazionale del “The Gospel Show”, il grandioso concerto-evento conclusivo della terza edizione del festival “WakeUp Gospel FEST“, tenutosi (domenica 3 novembre) al Teatro Nuovo di Martina Franca.

Il concerto è stato presentato dal popolarissimo attore e conduttore RAI Beppe Convertini, martinese DOC, e ha visto sul palco il famoso cantautore Renzo Rubino cimentarsi per la prima volta in brani del repertorio gospel, per poi incantare il pubblico con sue canzoni.

Renzo Rubino, anch’egli martinese, sul palco ha poi dato vita a un “siparietto” con Beppe Convertini in cui hanno confessato che, quando si incontrano per lavoro in giro per l’Italia, in privato tra loro parlano rigorosamente in dialetto locale!

Con loro sul palco Graziano Leserri, la terza eccellenza martinese citata dal Sindaco Franco Ancona, il leader e front man dei WakeUp Gospel Project, uno dei più importanti gruppi gospel europei.

Sul palco Renzo Rubino confessa, tra lo stupore generale, che all’inizio della carriera fu scartato in un provino per entrare nei WakeUp Gospel Project, ma subito Graziano Leserri ha precisato che la decisione non fu presa per “demeriti canori”, anzi, ma solo perché lo stesso Rubino nell’occasione confidò che dopo poche settimane si sarebbe dovuto trasferire per un lungo periodo lontano dalla Puglia!

Momenti emozionanti del lungo concerto che ha concluso il WakeUp Gospel Fest, il primo festival gospel internazionale realizzato in Puglia che, giunto alla terza edizione, anche quest’anno ha visto stelle internazionali della gospel music, l’americano Joel Polo Jr e lo spagnolo Moisés Sala, tenere per tre giorni a Martina Franca un laboratorio di canto corale a favore di decine e decine di partecipanti provenienti dall’Italia e dall’estero.

Tutti, ottanta artisti, si sono poi esibiti al Teatro Nuovo nel grande concerto “The Gospel Show” con i WakeUp Gospel Project e, come detto, il cantautore Renzo Rubino.

Più che un concerto è stata esperienza travolgente e unica, con il pubblico che ha respirato l’autentica atmosfera di un concerto gospel, alzandosi in piedi e, coinvolto dalla verve di Joel Polo Jr, scatenarsi inneggiando la propria gioia di vivere.

Perché il vero gospel è soprattutto un modo per pregare e lodare il Signore, un messaggio salvifico per tutti coloro che vivono una difficoltà e che possono trovare in questo messaggio di fede un modo per cambiare la propria esistenza.

Anche in questa edizione protagonisti sul palco sono stati i “WakeUp Gospel Project”: con all’attivo sette lavori discografici e sei primi premi a concorsi gospel internazionali, tra l’altro nel 2011 sono stati premiati a Torino come “Miglior Gruppo Gospel Italiano”, l’anno scorso i WakeUp Gospel Project hanno rappresentato l’Italia al “True Worship Summit 18” di Londra, dove si sono esibiti al fianco di artisti pluripremiati “Grammy Awards” della Gospel & Soul Music internazionale.

Nella serata c’è stato anche un momento dedicato alla solidarietà: sono state presentate le attività di due organizzazioni di Volontariato, la S.I.M.BA di Taranto, prevalentemente attiva nei reparti ospedalieri di pediatria, e l’Associazione “4Inzu” Onlus che opera in Burundi.

Un momento poi lodato da Antonio Scialpi, assessore comunale alle Attività culturali, che ha apprezzato «la capacità di proiettare, pur in un momento di gioia come questo concerto, uno sguardo lontano per sostenere chi sta costruendo qualcosa di positivo, una delle caratteristiche che da sempre contraddistingue la comunità martinese!»

Gran finale gioioso con tutti in piedi, sul palco e in platea, a cantare insieme la famosissima canzone gospel “Oh happy day”, un giusto sugello a una serata che ha confermato che, grazie al WakeUp FEST, Martina Franca si sta affermando come la capitale italiana del gospel!

Il “WakeUp Gospel FEST” è stato realizzato, con la direzione artistica del M° Graziano Leserri, dall’Associazione culturale “MUSICtime”, con la collaborazione organizzativa del Comune di Martina Franca, con il patrocinio della Regione Puglia e in partnership con il Festival della Valle d’Itria, ArcoPu e GTM Ministries.