Le linee di produzione ferme per un pomeriggio, ma cariche di tanto calore umano

Avete mai provato a entrare in una fabbrica tessile vuota? Le linee di produzione ferme, le macchine da cucire mute, i rotoli di stoffa arrotolati. Le lavoratrici e i lavoratori tutti in fondo al grande capannone, radunati attorno a un palchetto improvvisato, con una scenografia studiata nei minimi particolari.

Hanno sospeso il loro lavoro quotidiano e si sono riuniti per un momento di grande partecipazione aziendale organizzato dalla famiglia Fumarola, titolare della Icoman, l’azienda tessile che produce il marchio Berwich, noto ormai in tutto il mondo per i suoi pantaloni uomo e donna, eccellenza imprenditoriale della moda “made in Martina”.

Uomini e donne, operai e amministrativi hanno deciso che i pantaloni potevano aspettare per un pomeriggio e che prima di Natale è “importante ritagliarsi un momento per stare tutti insieme”, come ha evidenziato il direttore creativo di Berwich, Massimo Gianfrate.

È stata l’occasione per circa 130 lavoratori per incontrarsi e scambiarsi gli auguri di buone feste, perché ciascuno di loro ancor prima di essere un lavoratore è una persona e dietro ogni persona c’è sempre una famiglia.

o.cri.