La Madonna di Lourdes celebrata alla basilica di San Martino

Era stato il Vescovo di Tarbes e Lourdes, Monsignor Nicolas Brouwet, a benedire la restaurata statua della Madonna di Lourdes custodita dalla Basilica di San Martino di Martina Franca che ha poi trovato una nuova collocazione in chiesa. L’iniziativa era stata fortemente voluta dall’ex parroco della Basilica di San Martino, don Franco Semeraro, la scorsa estate nell’ambito dei festeggiamenti estivi per i santi patroni Martino e Comasia. Fu scelto un momento particolarmente significativo per la vita religiosa della città, ovvero la cerimonia dei ceri, preceduta dal tradizionale corteo civico che da Palazzo ducale giunge fino alla Collegiata. Un’iniziativa che, non solo aveva rinsaldato il legame della Basilica di Lourdes con quella di Martina Franca, elevata qualche anno fa a monumento Unesco per la Pace, ma voluta in concomitanza con l’occasione del 140° anniversario dalla morte della piccola Bernadette, a cui la Vergine Maria apparve nella grotta di Massabielle. Una devozione particolarmente viva in tutta la Valle d’Itria, quella per la Beata Vergine di Lourdes, tanto che nella parrocchia di San Giorgio Martire, nella vicina Locorotondo, la scorsa estate fecero tappa le reliquie di Santa Bernardette, nell’ambito del pellegrinaggio nazionale italiano e nell’anno Giubilare di San Rocco.

Una devozione che il nuovo parroco della Basilica di San Martino, don Peppino Montanaro, ha inteso rinsaldare, organizzando un triduo di celebrazioni in onore della Beata Vergine di Lourdes che si è concluso nella giornata di ieri, in occasione della festa della Madonna.

o.cri.