Iniziativa all’auditorium comunale per il “Giorno del Ricordo”

Giovedì 13 febbraio alle ore 18.00 presso l’auditorium comunale “V. Cappelli” prenderà l’avvio la manifestazione per il “Giorno del Ricordo” 2020 promossa dal liceo “Tito Livio” con il patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Martina Franca e del Comitato 10 Febbraio. Sono previsti i saluti del sindaco dott. Franco Ancona, dell’assessore alle Attività culturali prof. Antonio Scialpi, del prof. Giovangualberto Carducci e della prof.ssa Roberta Leporati, rispettivamente Dirigenti scolastici del Liceo “Tito Livio” e dell’Istituto Comprensivo “”Chiarelli-Battaglini”, del dott. Giuseppe Zuccaro, referente regionale del Comitato 10 Febbraio e del dott. Fabrizio Somma, Direttore generale dell’Università Popolare di Trieste.

Il tema su cui sono imperniati quest’anno i lavori degli studenti è “Fiume dal Giorno del Ricordo a capitale europea della cultura”, un percorso di ricerche che, dopo un breve excursus storico sulla città del Quarnaro, si propone di seguire le vicissitudini della comunità italiana dall’occupazione delle truppe titine nel maggio del 1945 fino alla realtà dei nostri giorni.  Una realtà differente dal passato e che conosce processi di osmosi fra culture diverse, del resto l’attuale Rijeka, toponimo croato di Fiume, ha scelto come tema di fondo per le manifestazioni europee” il porto delle diversità” quasi a voler sottolineare la sua natura di città in cui si incontrano e intendono dialogare tradizioni diverse. Al progetto del Liceo “Giorno del Ricordo”, che ha come referente la prof.ssa Mariarosaria Palmieri, hanno collaborato le docenti della “Battaglini” professoresse Maria Pia Pugliese e Amelia Stuccilli; il coordinamento generale è stato affidato al prof. Vito Fumarola.

Nel corso della manifestazione sono previsi gli interventi del prof. Giuseppe Parlato, docente di Storia Contemporanea presso l’Università Internazionale di Roma, e del signor Giuseppe Budicin, referente del Libero Comune di Fiume in esilio nonché componente dell’Associazione Venezia Giulia e Dalmazia di Venezia. La drammatizzazione “Fiume, cultura tra la nebbia” è curata dal regista Emanuele Loconte. Partecipa il coro dell’U.D.E.L di Martina e dei Fanti di Crispiano diretto dal tenore Giovanni Nasti con l’accompagnamento musicale di Egidio Cofano.