I numeri sul turismo: la Pro Loco di Martina ha realizzato un report

La Pro Loco di Martina Franca ha somministrato, la scorsa estate, un questionario ai turisti che è stato distribuito anche alle strutture aderenti a “Magica Valle d’Itria”, l’associazione culturale che riunisce strutture ricettive extra alberghiere e operatori del settore. I dati che sono emersi sono significativi e sono stati messi a disposizione dell’Amministrazione comunale.

Provenienze

È emerso infatti che su un campione di circa 5.200 turisti stranieri il 25% proviene dalla Francia, il 24% dall’Inghilterra e il 17%   dalla Germania, seguiti da Stati Uniti (7%), Spagna (6%) e a percentuali più basse Belgio e Olanda. Sui circa 5 mila turisti italiani intervistati, il 30% era pugliese, mentre più in generale il 35% proviene dal nord Italia, il 20% dal centro e il 15% dalle regioni del Meridione.

Fasce d’età

Singolari, invece, i dati della ricerca emersi sull’analisi delle fasce d’età. Il 15% da 20 a 35 anni; il 35% da 35 a 50 anni; e il 50% dai 50 anni in su. Gli arrivi per fascia di età emersi dalla ricerca, evidenziano come nei mesi di aprile, maggio, settembre, e ottobre il 70% dei visitatori abbia un’età dai 50 anni in su, mentre nei mesi estivi di giugno, luglio e agosto l’esatto opposto, con l’80% dei visitatori dai 20 ai 50 anni.

Criticità segnalate dai turisti

Parlano di carenza di materiale informativo storico e culturale sulla città; mancanza di bancomat nel centro storico; carenza di servizi di collegamento con gli aeroporti di Bari e Brindisi e con le principali stazioni Fs; assenza di taxi; transito di auto e abuso di parcheggi auto in un centro storico spesso sporco di escrementi animali.

Quali i territori più apprezzati?

Hanno messo al primo posto Polignano, poi Locorotondo e più in genere la Valle d’Itria, apprezzando anche la bellezza di Matera.