Dipendenze dalla rete e rischi collegati, al via il progetto “Connettiv@mente”

Si chiama “#Connettiv@mente” ed è un progetto che affronta il tema delle dipendenze dalla rete e dei rischi collegati come il cyberbullismo o le ludopatie. L’iniziativa è riservata ai ragazzi e alle ragazze tra gli 11 e i 18 anni delle scuole di primo e secondo grado di Martina Franca con l’intento di cogliere le opportunità che il web può offrire, diffondendo la cultura della bellezza.

È la Cooperativa Sociale “San Giuseppe” che si è aggiudicata la vittoria del bando di concorso partecipando nel 2016 all’Avviso Pubblico “Prevenzione e contrasto al disagio giovanile”  promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Politiche Antidroga, rientrando nella Graduatoria Nazionale come unico vincitore in Puglia con il Progetto “#Connettiv@Mente” su 104 presentati, di cui 48 finanziati.

La Cooperativa, che gestisce un centro diurno per minori, un centro diurno riabilitativo per disabili e uno sportello immigrati, è presente sul territorio  martinese dal 1983. Essa è in Convenzione con il Comune di Martina Franca, essendo iscritta al Registro regionale delle strutture e dei servizi autorizzati all’esercizio delle attività socio-assistenziali per minori ai sensi della L.R. 10 luglio 2006, n.19 art. 52.

“#Connettiv@Mente” è un progetto con i giovani e per i giovani del nostro territorio che si propone di mettere in “connessione le menti” sul tema del rapporto tra giovani-tecnologia-web (obiettivo tematico dell’ Agenda Digitale Europea 2014-2020).

Il progetto vede la costituzione di un’equipe multiprofessionale costituita dal Responsabile Legale e Presidente della Cooperativa Aldo Montanaro, dalla Coordinatrice del Centro Diurno per minori, Referente e redattrice del Progetto, Giusy Semeraro, dalla Psicoterapeuta Annamaria Giannese, dalla Psicologa Marsia De Giuseppe, da due pedagogiste Annalisa Baccaro e Adriana Pennetta; dall’Assistente Sociale Annalisa Cantore, dalla Mediatrice Familiare Nadina Foggetti, dall’Avvocato esperto in Diritto Penale Minorile Marisa Rodio e infine dall’ Esperto Informatico Nicola De Fazio.

L’equipe verrà ulteriormente arricchita dalla preziosa collaborazione del Polizia e dal SerD – ASL TA, al fine di affrontare l’argomento in tutte le sue implicazioni e peculiarità.

Il progetto, che si conconcluderà nel dicembre 2019, è stato accolto con grande entusiasmo dal Comune di Martina Franca e dai Servizi Sociali presenti sul territorio, tanto da concederne la partnership nella c-realizzazione delle attività. Inoltre è inserito nel Piano di Zona all’interno delle iniziative volte al contrasto del disagio giovanile.

Grande ed inaspettata è stata l’accoglienza da parte di tutte le scuole di Primo e Secondo Grado di Martina Franca che, hanno risposto all’appello con entusiasmo e partecipazione. I ragazzi, ma anche i docenti e i genitori per i quali saranno organizzati degli incontri d hoc sulle medesime tematiche, hanno accettato l’avvicente sfida proposta dalla Cooperativa e dal suo progetto.

È già attiva la pagina Facebook e Instagram “#Connettivamente” e il sito web www.connettivamente.it, tramite i quali potrete essere sempre aggiornati sui temi e sugli argomenti trattati durante gli incontri formativi..