Centro storico? Ecco cosa stiamo facendo

Stanno per partire nei prossimi giorni i lavori di manutenzione del basolato del centro storico, previsti con delibera di G.C. 304/2018, con la rimozione della pavimentazione stradale rotta o danneggiata e la posa in opera di nuovi elementi in pietra.

Con delibera di Giunta 302/2018 sono stati stanziati € 533.000,00 per la manutenzione delle strade comunali urbane, in particolar modo quelle che lambiscono la cinta muraria del centro storico. Saranno interessate dai lavori via Mascagni, via Bellini, via Pergolesi, via Donizetti, Piazza Mario Pagano, via Mottola, via Rossini, via Mercadante e via Paisiello le quali, insieme ad altre strade della città, subiranno un vero e proprio restyling con l’obiettivo anche di diminuire le insidie per pedoni e automobilisti che determinano richieste di risarcimenti danni, con aggravio di spesa per la comunità.

A tal proposito, a breve saranno comunicate le temporanee deviazioni che subirà il traffico a causa dei cantieri, visto anche l’imminente inizio dei lavori di ammodernamento della strada statale 172 (che partiranno dalla rotatoria in via Locorotondo), l’allargamento della s.p. Martina- Alberobello, e i lavori riguardanti il primo tratto di viale De Gasperi. Si confida, quindi, nel buon senso e nella pazienza di cittadini e turisti soprattutto coloro i quali provengono dal lato nord della città.

L’Amministrazione comunale, come noto, ripone un’attenzione molto forte sulla realizzazione delle aree a parcheggio nelle zone strategiche della città. Da tre giorni, dopo aver affidato l’incarico di direzione dei lavori, sono partiti ufficialmente i lavori per la costruzione del parcheggio di via Bellini per 178 posti auto interrati e il recupero completo dell’intera area. Il parcheggio di via Bellini, oltre a salvaguardare dal punto di vista storico la zona, è considerato di vitale importanza soprattutto per la crescita turistica del centro storico, essendo posizionato all’entrata della città per chi proviene da nord, immediatamente a ridosso della città vecchia.

Inoltre, a seguito di un forte impegno dell’Amministrazione comunale, dal 6 agosto scorso l’Acquedotto Pugliese ha ripreso ad autorizzare le richieste di allaccio alla fognatura che tanti cittadini, in particolar modo presenti nel nostro centro storico, avevano chiesto senza successo per svariati mesi, per le problematiche riguardanti il depuratore, grazie anche alla messa in funzione del nuovo impianto di trincee drenanti in contrada Pastore.

Per dare vita a una Martina Franca moderna, innovativa e in linea con gli standard europei è fondamentale che si faccia un passo in avanti sul piano dei servizi e del decoro urbano. Come noto, dal 2017 è partito un nuovo servizio di raccolta dei rifiuti che ha portato le percentuali di raccolta differenziata intorno al 70% ( purtroppo fino al 2012 la percentuale della differenziata era intorno al 5% ), non sono mancati però i problemi e le criticità. Grazie a un costruttivo confronto messo in atto dall’Amministrazione con i residenti e con i titolari di utenze commerciali, si potrà ora dare vita, in alcuni casi, a modifiche migliorative del servizio di raccolta, fermo restando la necessità di garantire una percentuale di raccolta differenziata che superi stabilmente il 65%.

Sempre per il decoro urbano, oltre agli inviti per imbiancare gli immobili, numerose sono le ordinanze attuate verso i proprietari degli immobili che presentano situazioni di incuria e degrado soprattutto delle facciate esterne, a seguito di un meticoloso lavoro effettuato dagli uffici comunali.

Dal punto di vista della sicurezza è stata formulato l’atto di indirizzo per implementare il numero delle videocamere previste nel centro storico, con un’attenzione particolare per piazza Maria Immacolata, piazza Plebiscito, via Cirillo e largo Colletta, soprattutto a tutela dei cittadini residenti in quelle zone. Si è in attesa delle ultime autorizzazioni provenienti dalla Sovrintendenza per poter installare gli otto varchi d’accesso previsti per la Zona a Traffico Limitato, che darà vita a nuove regole di mobilità, per garantire un alto livello di decoro urbano.

A proposito di partecipazione si ritiene fondamentale il lavoro iniziato dall’assessorato specifico per la riqualificazione della villa comunale Carmine, situata a ridosso delle mura antiche, che vedrà nell’ultimo week-end di settembre una tre giorni interamente dedicata alla riqualificazione della stessa villa.

Infine, fanno ben sperare gli aumenti degli arrivi e delle presenze turistiche registrate in questi primi mesi dell’anno in corso che danno nuova linfa alle attività commerciali e alle numerose strutture ricettive presenti nel nostro centro storico. Anche per questo motivo, siamo impegnati nel continuare a dare vita a rassegne di eventi in linea con un sano sviluppo turistico e culturale di tutta la nostra Comunità, senza inutili e dannosi eccessi.