Berwich dal Pitti: a breve un e-shop e un flagship store a Milano

Massimo Gianfrate

“Si parla tanto del concetto di sostenibilità, ma noi aziende dobbiamo farne una politica reale e concreta, soprattutto nella produzione, nella scelta dei materiali, nelle scelte stilistiche che intraprendiamo”. A dirlo è il direttore creativo di BerwichMassimo Gianfrate, direttamente da Firenze dove è in corso il Pitti Immagine Uomo.

La realtà tessile di Martina Franca, con un fatturato di 11 milioni di euro, dei quali 6,4 grazie al marchio proprio Berwich, si prepara a potenziare la crescita lavorando su diversi fronti.

Sostenibilità, qualità e innovazione

“Noi quest anno a Pitti 96 arriviamo con un concetto che si fonda sull’essere green – dice Gianfrate – dunque un vero filone nuovo sulla sostenibilità e la grande qualità e innovazione. Con questo tipo di impostazione ci concentriamo sempre di più nel migliorare il nostro prodotto, nel fare sempre collezioni che abbiano un fattore di ricerca rilevante. Dobbiamo necessariamente affiancare alla ricerca soprattutto miscele di distribuzione attenta e un servizio puntuale. Questa è la sintesi della nostra missione”.

Pantaloni per vocazione

“La nostra linea costante, che unisce il passato, il presente e il futuro, è questo nostro orientamento a rimanere specialisti di pantaloni. Ne abbiamo fatto una missione, un’intenzione anche futura”.

Comodità e materiali naturali e traspiranti

I bisogni dell’uomo inclinano verso un esigenza di comodità, garantita soprattutto dalla costruzione jogger dei nostri pantaloni, quindi una performance nella circonferenza vita ottima, aggregata all’impiego di materiali naturali e traspiranti. Passiamo da alcuni cotoni molto leggeri e mischie di cotone e lino per arrivare a cotone e nylon traspirante, proprio per dare un’offerta al mercato sì lussuosa ma anche funzionale e pratica”.

A breve un e-shop e un flagship store a Milano

Il marchio di Icoman porta a Pitti una capsule d’ispirazione military con materiali di ultima generazione e intanto lavora al proprio e-shop e al primo flagship store a Milano. “L’azienda – dice Massimo Gianfrate – sta investendo nella propria struttura in modo da essere al passo con i tempi”.

o.cri.