Assestamento di bilancio a Martina, la nota del Comune

Un assestamento di Bilancio che il Consiglio Comunale approva oltre un mese di anticipo rispetto a quanto stabilito dalla normativa vigente e che evidenzia come l’Amministrazione sia orientata a chiudere tutti gli obiettivi posti per il 2019.

Stadio e servizi al Pergolo rappresentano l’investimento più importante della manovra di Bilancio 2019: 3 milioni di Euro di cui 2.5 milioni finanziati con un mutuo da contrarre con il Credito Sportivo, a tasso zero, e 500 mila euro a fondo perduto ottenuti con il bando Sport e Periferie, per lo stadio e 560 mila Euro da finanziare con mutuo per la sistemazione dell’area a Servizi.

Dalla lettura del numeri di Bilancio è anche possibile osservare la produttività delle azioni amministrative, come l’ottima gestione delle politiche ambientali che, unito al costante e quotidiano contributo dei cittadini,  ha consentito di ottenere più cinquantamila euro di proventi da raccolta differenziata.

Una gestione efficace del Patrimonio, inoltre, permette di introitare circa sessantamila euro grazie al Regolamento sugli usi civici approvato dall’assise comunale nel 2018.

Soddisfacenti e positivi sono poi i risultati che derivano dalle politiche sulla mobilità e in particolare quelle relative alla sosta a pagamento che, con la gestione dei parchimetri, producono entrate per oltre trecento settantacinquemila euro.

“Un assestamento – dichiara il vicesindaco e assessore al Bilancio Nunzia Convertini– che soddisfa pienamente le aspettative politiche poste e che ci spinge ad investire tutte le nostre energie per mettere in campo ogni azione necessaria alla realizzazione delle linee programmatiche di mandato. Inoltre, questo Bilancio rassicura i cittadini della solidità dei conti del nostro Comune e della capacità di utilizzare e razionalizzare al meglio le risorse.

Un ringraziamento particolare al precedente assessore, Vito Cramarossa, che ha seguito con cura la preparazione degli atti, ai consiglieri comunali che hanno arricchito il dibattito consiliare approfondendo tutte le questioni politiche e contabili, e agli uffici per il lavoro svolto.

Vorrei infatti ricordare che abbiamo approvato l’assestamento ben oltre un mese prima dai termini fissati dal TUEL, elemento che dimostra una buona capacità di programmazione e pianificazione.

Siamo già a lavoro per la predisposizione del Bilancio di Previsione 2020 e pluriennale 2020/2021, una nuova sfida per il raggiungimento degli obiettivi di Governo, conciliando sostenibilità, Partecipazione, Bellezza e Opere pubbliche”.