Al Verdi lo spettacolo “Il gabbiano Jonathan Livingstone”

L’Associazione Culturale Le Quinte e l’Accademia L’orto delle arti presentano lo spettacolo “Il gabbiano Jonathan Livingstone”, atto unico di Richard Bach; Riadattamento testo a cura di Gianni Carbotti e Michelangelo Volpe con Mino Barletta, Gabriele Santacroce, Pasquina Filomena, Angela Colucci, Alice Nessa, Michelangelo Volpe, Tania Vinci, Francesco Corrente, Gabriele Santacroce, Vita Furio, Mariella Brai, Donata Pastore, Simona Carrieri, Rebecca Trotto, Francesco Pastore, con la regia di  Pasquale Nessa.

“Se per imparare a nuotare basta tuffarsi nell’acqua, per imparare a volare basta tuffarsi nel cielo!” Fiaba a contenuto morale e spirituale. Il volo è l’unica ragione d’essere e lo condurrà a trasgredire tutte le regole stabilite, e di conseguenza all’esilio, in fine all’amore ossia alla bellezza. La metafora principale, ovvero il percorso di auto perfezionamento del gabbiano che impara a volare e vivere attraverso l’abnegazione, il sacrificio e la gioia di farlo, è stata letta da diverse generazioni secondo diverse prospettive ideologiche.

Giovedì 30 e Venerdì 31 marzo ore 20.30 Cinema Teatro Verdi.