Mentana ieri a Martina con la sua “Passionaccia”

“Senza la passionaccia (quella per il giornalismo) non si vola in alto…”
Con queste parole Enrico Mentana ha aperto, lunedì 25 maggio a Martina Franca, la presentazione del suo primo libro, Passionaccia, edito da Rizzoli. La data di Martina Franca, prima tappa in Puglia, è stata di buon auspicio per il giornalista: a poche ore di distanza è arrivato, infatti, l’ordine da parte del Tribunale di Roma del reintegro di Mentana alla conduzione di Matrix. Il giudice del lavoro Guido Rosa ha infatti dichiarato illegittimo il licenziamento di Mentana e ha ordinato alla RTI di reintegrarlo nel posto di lavoro con le mansioni di realizzatore e conduttore del programma, condannando inoltre l’azienda al risarcimento del danno (Fonte: Corriere della Sera.it).
Nella serata, presieduta da Franco Marangi, presidente di Interfidi (ente promotore dell’evento), l’ex conduttore di Matrix, ha spiegato di fronte ad una gremita e attenta platea la passione per il giornalismo dagli esordi fino al discusso divorzio con Mediaset.
Due ore di dibattito serrato, con un pubblico curioso che non ha risparmiato nessuna domanda. Enrico Mentana non si è tirato indietro e, con l’ironia e l’acume di sempre, ha raccontato luci e ombre della sua carriera, incrociando a ricordi di episodi personali i grandi eventi della storia italiana. Dai dubbi seguiti ad una puntata condotta con Maurizio Costanzo sul caso Di Bella alla tragedia dell’11 settembre, dagli ultimi risvolti della vicenda Lario/Berlusconi al caso Luana Englaro, scintilla che ha segnato la fine del rapporto lavorativo con Mediaset.
Ma l’incontro con Enrico Mentana è stato soprattutto una grande lezione di giornalismo. Il famoso anchorman ha infatti raccontato quanto la sua “passionaccia” sia stata la costante di tutta la sua carriera giornalistica, dagli esordi al Tg1 sino alla grande avventura del Tg5 e di Matrix; ha spiegato di come sia cambiato il mestiere del giornalista negli ultimi trent’anni e le prospettive per l’informazione aperte dal Web e dalle moderne tecnologie.
L’incontro, la cui promozione è stata curata da Cognita, è solo il primo di una serie di appuntamenti previsti per il 2009: come promesso dal presidente di Interfidi, Franco Marangi, il consorzio (nato per agevolare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese), proseguirà, per tutto l’anno, nell’opera di sensibilizzazione e di diffusione della cultura con altri incontri di alto profilo.