La Due Esse incassa l’1-0 e giovedi spera di pareggiare i conti

Il Bisceglie vince gara 1 ma la Due Esse ha tanto da recriminare soprattutto per la conduzione del quarto periodo di gioco. Il quintetto di Terruli (Parisi, Raffaelli, Roselli, Mauti e Valentini) ha avuto un impatto devastante sulla gara con i 5 di Ciracì (Novati, Nardin, Onetto, Gramajo e Polselli) a rincorrere già dai primi minuti. E’ Novati a tenere a galla i suoi con tre bombe consecutive utili per ricucire lo strappo confezionato ad arte da Parisi, Mauti e Roselli. 18-21 il primo parziale con la Due Esse sospinta da una foltissima rappresentativa di pubblico amico.
Nel secondo quarto Terruli mantiene in campo il quintetto per diversi minuti mentre Ciracì getta nella mischia Stijepovic e Abrosecchia. Sotto le plance Polselli ha spesso la meglio a rimbalzo (10D – 7O) su Valentini (6D – 1O) mentre Gramajo soffre la gabbia dedicatagli da Terruli. In attacco Roselli (14) buca spesso la difesa di casa con le sue penetrazioni, mentre Raffaelli non gioca sui suoi abituali livelli realizzativi. Oltretutto una gestione falli penalizzante costringe Terruli a richiamarlo in panca. Sulle rotazioni Rollo non riesce ad incidere, così come Crovace che ha dalla sua però l’attenuante di un attacco febbrile (che dura da venerdì sera). Al contrario Piscitelli entrato al posto del duo Valentini – Mauti ha mantenuto una buona intensità difensiva, offendo anche un buon apporto in attacco. 14-19 il parziale del secondo periodo che ha mandato le due squadre al riposo lungo sul 32-40.
Nel terzo quarto le percentuali della Due Esse si sono abbassate, Onetto (15) ha preso per mano i suoi cercando e trovando spesso la penetrazione vincente. A fare la differenza in questo frangente (ma più in generale in tutta la gara) è stata l’abilità dei padroni di casa nell’attaccare il canestro trovando spesso il fallo. Lampante il dato finale dalla lunetta (16/25 contro il 7/11 per il Martina). Questo più di tutti è stato il fattore determinante dato che il Martina ha dovuto fare conti con la gestione falli (Raffaelli e Mauti centellinati nei minuti decisivi) mentre i padroni di casa hanno approfittato del bonus a favore.
Tutto sommato però con il parziale di 16-11, il terzo quarto si è chiuso sul 48-51. Nell’ultimo periodo i padroni di casa coronano la rimonta con Gramajo (13) e Nardin (10) che firmano il quarto dopo una gara quasi anonima. La Due Esse penalizzata anche da qualche decisione “casalinga” del duo arbitrale ha mollato la partita negli ultimi minuti dove Parisi (14) non è riuscito a fare la differenza come nel primo tempo. Con Raffaelli (35’) e Mauti (39’) fuori per falli,la Due Esse non è riuscita a segnare con la stessa continuità dei padroni di casa, che in virtù del 19-8 ha chiuso gara 1 sul 67-59.
Giovedì si replica al Pala Wojtyla con la Due Esse che dovrà necessariamente pareggiare i conti.

BISCEGLIE: Gramajo 13, Ambrosecchia 4, Nardin 10, Onetto 15, Novati 13, Polselli 8, Stijepovic 2, Comignani 2, Di Pierro n.e., Salvagno n.e.. All. Ciracì.
DUE ESSE MARTINA: Roselli 14, Parisi 14, Valentini 7, Raffaelli 7, Rollo, Piscitelli 6, Mauti L. 11, Crovace, Mauti J. n.e., Lasorte n.e.. All. Terruli.
ARBITRI: Coffetti di Bergamo e Leoni Orsenigo di Cantù.
PARZIALI: 18-21, 14-19, 16-11, 19-8
NOTE: Tiri da 2 Bisceglie 15/34, Martina 14/33, tiri da 3 Bis 7/28, Mar 8/27, tiri liberi Bis 16/25, Mar 7/11. Usciti per cinque falli Raffaelli (35’) e Mauti L. (39’).