Pallavolo Martina, una sconfitta senza demeriti

Sant’Agnello (NA) – Il Villa Rosa Martina torna dalla Campania sfatando quanto sino ad ora visto in campo con le napoletane. Dopo le vittorie con Sparanise, Ariano e Casoria tra le mura amiche la stessa sorte non è toccata in casa del Meta Sorrento. La squadra di Murri dopo aver perso in rimonta il primo parziale si piega ai campani apparsi tutt’altro che irresistibili ma molto concreti e con un gioco semplice e redditizio. Dall’altra parte, nemmeno a dirlo, un Martina ancora una volta incerottato e a tratti parso demotivato da una precaria disponibilità di uomini che sta minando il cammino in quarta serie portando la squadra martinese a lambire pericolosamente la zona rossa. Ancora indisponibile Salerno, neppure a referto, Murri schiera prima D’Amico e poi Pollicelli in fuori mano. Molto equilibrio nelle prime fase ma Cuccaro e un punto direttamente da secondo tocco dei locali danno il primo break ai campani (14-11). Il +3 locale regge sino all’attacco in rete di Pollicelli che segna il 23-19 e costringe Murri al time out. Al rientro Miraglia fa cambio palla ma ancora Cuccaro (24-20) da quattro set point ai locali. Qui si materializza ciò che non ti aspetti. Miraglia batte bene dopo aver conquistato il punto 21, Cisternino va a segno sul capovolgimento di fronte e mura per l’incredibile 24 pari. Sembra essere cambiata l’inerzia della gara ma il recupero forse tardivo ma travolgente del Villa Rosa si spegne su un invasione a servizio di Miraglia e una ricezione non perfetta di Losito che costringe agli straordinari Maoro e porta Cisternino a subire il muro che chiude il set. Secondo set ancora una volta molto equilibrato a dimostrazione di come sia il risultato della gara che la differenza di punti in classifica non palesi il reale valore delle squadre. Punto a punto sino alla parte finale del set, seppure il mini-break sia sempre dalla parte campana. Un errore al servizio di Losito allarga il gap (22-19) e obbliga Murri a fermare il gioco. Cisternino recupera un break (23-21), Russo chiama time-out per rimescolare le carte e al ritorno in campo l’attacco di Esposito R. schizza sul bagher di Pollicelli. 2 a 0 per il Meta ma il Martina non è assolutamente soccombente alla squadra campana. Pollicelli e Losito ci credono ancora e scattano sul 4-1 nel terzo parziale. La ricezione martinese, però, non funziona in modo eccelso e non permette al palleggio di essere preciso. I locali collezionano punti su punti con una pallaetta di Miccio e un ace di Cuccaro piazzando un break di 6 a 2 che riporta il Martina sotto di due lunghezze al primo tecnico. La veloce al centro di Cuccaro segna il +4 interno ma Pollicelli risponde bene con due suoi attacchi (15-13). Qui come al solito subentra anche un po’ di sfortuna. Un attacco ampiamente dentro di Losito viene incredibilmente fischiato fuori e di qui il Martina inizia a subire quei punti che chiuderanno una gara che porta a 5 la serie di sconfitte consecutive per i martinesi tra campionato e Coppa, a dimostrazione di come il periodo a cavallo con le festività natalizie non sia favorevole alla formazione di Murri, così come viene confermato un girone di andata storicamente poco felice. Un Martina che in Campania manca a muro e regala molto al servizio, subendo solo 45 punti effettivi dai locali. Preoccupa la carenza in ricezione e continua a farsi sentire l’assenza di un opposto titolare, vera pecca di un Martina nato per puntare in alto e che adesso deve difendersi dalla zona rossa. Serve una scossa al movimento pallavolistico martinese, serve il pubblico delle grandi occasioni soprattutto in una gara ormai fondamentale come quella di scena sabato prossimo contro l’Andria al PalaWojtyla. Non ci si può permettere altri passaggi a vuoto per non cadere definitivamente e incredibilmente nelle sabbie mobili di una bassa classifica che con i recuperi di Noicattaro, Calimera e Manfredonia si sta ravvivando e facendosi pericolosa.
Tabellino gara del 17.01.2009. Campionato Nazionale Serie B2 gir. H – 12° giornata di andata.
MSC CROCIERE META – HOTEL VILLA ROSA MARTINA
MSC CROCIERE META: 1 Malinconico (L), 2 Russo (0), 3 Astarita F. (0), 4 Amitrano (0), 5 Esposito R. (9), 7 Lauro (0), 9 Cuccaro (8), 11 Terminiello (8), 12 Miccio (4), 13 Esposito C. (0), 14 Astarita M. (4), 15 Esposito N. (12), 17 Leone (ne). Coach: Paolo Russo. Attacco: 73%; Ricezione: 63%; Muri vinc.: 5; Ace: 4; Batt. Sb.: 7.
HOTEL VILLA ROSA MARTINA: 1 Mancini (L), 2 D’Amico (6), 3 Massafra (1), 4 Colucci (ne), 6 Siena (ne), 7 Schena (0), 8 Pollicelli (8), 11 Maoro (0), 13 L’Abbate (2), 15 Losito (8), 16 Miraglia (9), 18 Cisternino (10). Coach: Giuseppe Murri. Attacco: 72%; Ricezione: 60%; Muri vinc.: 1; Ace: 1; Batt. Sb.: 13.
Direttori di gara: Emilio Sabia (PZ) – Loredana Di Nicola (PZ). Risultato e parziali: 3-0 (26-24; 25-21; 25-22). Durata set: 30’, 25’, 25’. Tot. 80’. Campo di Gara: Tensostatico – Sant’Agnello (NA)

Ufficio Stampa
Michele Lillo