Simulazione di soccorso al Liceo. Per fortuna non era mercoledi..

– MARTINA FRANCA – Si è svolta questa mattina presso il Liceo Classico Tito Livio di Martina Franca una spettacolare simulazione di soccorso e di evacuazione dello stabile da parte del SER Martina. L’allarme scattato intorno alle 11.15 simulava lo scoppio di una caldaia e il successivo ferimento di uno studente che sarebbe dovuto rimanere coinvolto nell’incidente. La prova di soccorso alla quale hanno partecipato oltre al Servizio emergenza radio di Martina, anche quello di Manduria, Grottaglie e Avetrana e la Misericordia di Martina, coadiuvati dalla Polizia Municipale di Martina, aveva l’obiettivo di sensibilizzare studenti e docenti sull’importanza della prevenzione e della sicurezza. È stata testata inoltre la funzionalità del piano di evacuazione che non può rappresentare un mero pezzo di carta, ma deve essere appreso e conosciuto a pieno da coloro che in quei posti di lavoro (in questo caso anche di studio ndr) ci lavorano ogni giorno. Grossa soddisfazione è stata espressa dal Responsabile della sicurezza Ing. Donato Olivieri, dal Preside Vincenzo Monaco e dal presidente SER Martina Luca Genco che si è detto disposto a ripetere l’iniziativa. È stata un’occasione utile ad evidenziare i rischi che un incidente del genere può rappresentare, ma è stata inoltre l’occasione giusta per evidenziare le criticità che una struttura di quel tipo può avere in una giornata come il mercoledi. I presenti sul posto hanno provato a chiudere gli occhi e ad immaginare la stessa scena di evacuazione, in caso di vera esplosione e quindi di un probabile crollo, in una giornata come quella del mercato settimanale del mercoledi. Secondo il Piano di Sicurezza il punto di raccolta sicuro non può che essere rappresentato in questo caso da Piazza Crispi che guarda caso di mercoledi è completamente bloccata dalle bancarelle. Il mercato settimanale e la sua errata concezione logistica frutto dell’incapacità delle amministrazioni che si sono avvicendate negli anni, rappresentano una delle piaghe dolenti di una città che non vuole capire le cose fino a che non si urta la testa. Per fortuna oggi tutto era finto, ma se domani sarà vero non dite che non ve lo avevamo detto!

Ottavio Cristofaro