Black out per la Villa Rosa Martina

La forza dei nervi non è bastata al Villa Rosa per avere ragione di un Turi ben schierato in campo e che, con il minimo sforzo, ha avuto ragione di un Martina mai così incerottato. Eppure la gara era stata preparata al meglio riuscendo a bloccare le sfuriate di Bosco, costretto a molti errori durante la gara ed a subire molti muri passivi che ne hanno limitato la sua indiscutibile forza in attacco. I parziali molto risicati lasciano l’amaro in bocca ad un Villa Rosa ancora privo di Salerno, bloccato in panchina ed ancora indisponibile per il suo ormai noto problema al ginocchio. Difesa e ricezione martinese tengono bene ma l’attacco non riesce a tirar fuori percentuali degne di nota, chiudendo con un 1 su 2 che è, alla fine, la chiave di una gara che poteva avere esito diverso. Il Villa Rosa parte bene sfruttando la vena in battuta di Miraglia. Il 4 a 0 iniziale viene però subito rintuzzato dagli attacchi e dai muri di Tucci. Qualche imperfezione difensiva locale da l’allungo ai baresi che al secondo tecnico sono avanti di 4 lunghezze. Un doppia fischiata al libero ospite costringe Narracci al time out sul +3 barese ma il risultato non cambia. Tucci risponde a Miraglia e chiude il primo parziale. Qui il vero e proprio black out martinese, di gioco ma anche reale in quanto sul PalaWojtyla scendono le conseguenze delle avverse condizioni metereologiche. Il secondo set inizia con ben 25 minuti di ritardo per la mancanza dell’energia elettrica ma il black out del Villa Rosa dura anche di più, se possibile. I locali iniziano a sbagliare molto in attacco ed il Turi prende il largo con un break micidiale (1-8) al primo tecnico. Pollicelli viene sostituito da Schena, nell’inedito ruolo di opposto, ma la situazione non cambia sino al secondo tecnico dove il Turi arriva ancora avanti di 7 lunghezze (9-16). L’Abbate entra al posto di D’Amico e fa ace dopo due attacchi di Cisternino. Narracci chiama la sospensione ma sono ancora 6 i punti di vantaggio dei baresi. Attacco ed ace, ancora di Cisternino, portano a -4 il Martina ma un attacco sbagliato di Losito regala sei set point al Turi che chiude con un tocco di fino di Bosco al terzo tentativo. Terzo set sicuramente molto più in bilico. Il Martina scatta con due ace di Miraglia ma Bosco fa tre punti in serie. La parità tiene sino al secondo tecnico quando i baresi sono avanti solo di un mini-break (15-16). Rientra Pollicelli per Schena nel Villa Rosa ma Campanella mura bene Miraglia. L’attacco successivo di Bosco porta il Turi sul +3. Il vantaggio tiene seppure sia striminzito. Micelli regala 2 match point ai baresi e Murri chiama il time out (22-24). Cisternino, al rientro in campo, annulla il primo ma il Martina deve capitolare su una palla sporca mal difesa che Pollicelli, di bagher da fondo campo, non riesce a rimandare nel campo avversario. Finisce con una vittoria tutto sommato meritata per il Turi ma con un Martina che chiude a parziali alti, sintomo di un periodo storto e costellato di problemi, nel quale la fortuna stenta anche a dare una mano. Ora per il Villa Rosa inizia un periodo cruciale. Il primo posto è distante solo 6 punti ma la zona rossa è vicinissima. Murri con i suoi ragazzi dovranno cercare di dare un calcio alla sfortuna e ricominciare a macinare vittorie sperando in un pronto recupero, in questa settimana, di Salerno e di altri elementi che non hanno brillato in questo sfortunato derby.
Campionato Nazionale Serie B2/H – 5° giorn. andata – HOTEL VILLA ROSA MARTINA – VILLA MENELAO TURI
HOTEL VILLA ROSA MARTINA: 1 Mancini (L), 2 D’Amico (2), 3 Massafra (0), 4 Colucci (ne), 7 Schena (2), 8 Pollicelli (2), 10 Salerno (ne), 11 Maoro (0), 13 L’Abbate (3), 15 Losito (7), 16 Miraglia (12), 18 Cisternino (13). Coach: Giuseppe Murri . Attacco: 45%; Ricezione: 69%; Muri vinc.: 7; Ace: 7; Batt. Sb.: 8.
VILLA MENELAO TURI: 1 Rizzi (ne), 4 Parisi (1), 5 Tucci (9), 6 Campanella (6), 7 Giannini (ne), 8 Giunta (L), 9 Micelli (7), 10 Cramarossa (ne), 11 Bosco (15), 12 Schettini (ne), 13 Salvatore (ne),14 Manicone (7), 15 Palmisano (ne). Coach: Gianni Narracci. Attacco: 67%; Ricezione: 56%; Muri vinc.: 10; Ace: 0; Batt. Sb.: 8.
Direttori di gara: Stefano Chiriatti (LE) – Vincenzo Gratis (LE) – Risultato e parziali: 0-3 (21-25; 20-25; 23-25) – Durata set: 23’, 44’, 27’ tot. 94’ – Campo di Gara: PalaWojtyla – Martina Franca (TA)

Ufficio Stampa
Michele Lillo